YOOtheme
Lunedì 06 Aprile 2020
 


katame waza PDF Stampa E-mail

KATAME WAZA: sono le tecniche di controllo vale a dire le tecniche con le quali si costringe alla resa il compagno di pratica immobilizzandolo al suolo o applicandogli una leva articolare oppure un soffocamento. Rappresenta il combattimento a corta distanza o corpo a corpo in piedi od al suolo. Katame waza si suddivide in Osaekomi waza, vale a dire tecniche di immobilizzazione in cui si blocca l'avversario con la schiena a  terra e dopo un tempo convenzionalmente accettato (tradizionalmente trenta secondi, in tempi contemporanei portato a venticinque) il compagno si arrende poichè non riesce a liberarsi. Il significato reale di Osaekomi waza è quello di bloccare l'avversario il tempo necessario per colpirlo con un Ate waza decisivo, siccome questa categoria tecnica è esclusa dal randori e dallo shiai si è scelta la convezione dei venticinque (un tempo trenta) secondi per conseguire ippon. Kansetsu waza, vale a dire tecniche di disarticolazione degli arti. Nel randori e nello shiai è permesso agire esclusivamente sull'articolazione del gomito poichè essendo quella più flessibile concede più tempo a chi subiusce la tecnica (denominato uke) di chiedere la resa.Leve alle articolazioni del polso, ginocchio, caviglia, spalla e così via fanno parte dei katame waza del Judo, ma il loro studio è riservato ai Kata. Katame waza può essere applicato anche in posizione eretta. Shime waza sono i soffocamenti, le tecniche con le quali si provoca la resa di uke attraverso delle forme di strangolamento. Nel Judo è compresa una forma di soffocamento all'addome all'altezza dei reni,ma la sua pratica è vietata nel randori e nello shiai. Anche Shime waza può essere applicato in posizione eretta.

 

Cerca nel sito

Online

 4 visitatori online